Carlo Piacenza | Scorcio del centro storico di Saluzzo

Carlo Piacenza (Torino, 1814 – 1887)
Scorcio del centro storico di Saluzzo
Acquarello, cm. 27,5 x 22. Firmato, datato e localizzato in basso a sinistra Piacenza 1858 a Saluzzo.

Carlo Piacenza (Torino, 1814 – 1887) | Scorcio del centro storico di Saluzzo | Acquarello, cm. 27,5 x 22. Firmato, datato e localizzato in basso a sinistra Piacenza 1858 a Saluzzo.

Il percorso artistico di Carlo Piacenza ebbe il suo avvio all’Accademia di Belle Arti di Torino ove ebbe modo di studiare capillarmente le opere degli artisti nordici della Galleria Sabauda, un aspetto quest’ultimo che lasciò un segno profondo nella sua formazione. Inoltre, nel 1840, frequentò l’artista svizzero Jacques-Henri Juillerat con il fine di perfezionarsi nell’arte dell’acquarello. All’iniziale vena romantica, ispirata soprattutto da d’Azeglio e De Gubernatis, seguì un’adesione al naturalismo che lo accompagnò per tutta la seconda fase della sua vita.

Il nostro acquarello, reso ancor più luminoso da una quasi impercettibile verniciatura d’epoca, documenta un interessante scorcio del centro storico di Saluzzo in una inquadratura nella quale spiccano parte della chiesa di San Bernardo ed il suo campanile.


(C) Catalogo 10 | Ottocento Romantico | paesaggi, volti e figure nella prima metà del XIX secolo